L’iniziativa regionale verso una medicina delle 4P: Personalizzata, Predittiva, Preventiva, Partecipativa.

MARCHE BIOBANK (www.marchebiobank.it) è una nuova Piattaforma collaborativa dedicata alla medicina personalizzata. L’obiettivo generale della Piattaforma regionale è strutturare e rendere stabile nel tempo una collaborazione sinergica e virtuosa tra mondo delle imprese e mondo della ricerca all’interno della Regione Marche sul tema della medicina personalizzata, finalizzata allo sviluppo di nuovi approcci diagnostici e terapeutici mirati, in particolare per la gestione di malattie croniche e rare. La Clinica Medica, Struttura Operativa Complessa dell’Azienda Ospedaliera Universitaria delle Marche/Università Politecnica delle Marche (UnivPM), presso cui è stata recentemente istituita una GILS Scleroderma Unit, è membro fondatore di questa nuova realtà, che ha infatti ricevuto il supporto del GILS oltre che di numerose altre associazioni di pazienti affetti da malattie croniche e rare.

La BioBanca è situata nel campus della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’UnivPM, a brevissima distanza dall’Ospedale, ed è collegata ad un laboratorio dedicato alla single cell analysis delle biopsie liquide e solide dei pazienti. Le nuove attrezzature presenti nel laboratorio permetteranno di comprendere meglio le differenze tra pazienti con malattie evolutive e non evolutive, e di identificare nuovi bersagli molecolari patologia- e paziente-specifici per lo sviluppo di nuovi farmaci e nuovi biomarcatori utilizzabili come test di screening o come indici di monitoraggio della progressione delle malattie in specifici organi e tessuti.

Uno dei progetti iniziali per testare le potenzialità della piattaforma è, non a caso, dedicato allo sviluppo di un nuovo saggio diagnostico e di un nuovo farmaco per la stratificazione e la cura, rispettivamente, dei pazienti affetti da sclerodermia, ed è in fase di realizzazione in collaborazione tra la Clinica Medica e una delle imprese biotech coinvolte nella Piattaforma. Altre progettualità in corso d’opera vedono la collaborazione tra imprese, altre Strutture Operative dell’Ospedale Universitario delle Marche e le altre due Università marchigiane coinvolte, Urbino e Camerino, sempre con l’obiettivo di creare nuovi farmaci biologici, nuovi diagnostici molecolari e nuove formulazioni farmaceutiche finalizzate a personalizzare le terapie di persone affette da malattie quali la fenilchetonuria, il diabete, le leucemie, il melanoma.

In sintesi, un notevole impegno verso la medicina personalizzata e di precisione che rappresenta il futuro prossimo della moderna medicina, sempre più incentrata sulla cura individualizzata e mirata alle caratteristiche del singolo paziente, specie quando questo è affetto da malattie eterogenee come la sclerodermia.

Valore aggiunto della Piattaforma è l’obiettivo di traghettare con successo il mondo delle imprese marchigiane, in larga parte costituito da piccole e micro-imprese, verso la nuova frontiera della medicina personalizzata aumentandone le potenzialità. Nelle Marche è infatti presente un tessuto di aziende altamente innovative che devono poter crescere in un ecosistema favorevole dove ricerca ed innovazione si sposano con l’attrazione di talenti e con la nascita di nuove imprese a completamento della value chain.

Un impegno congiunto delle realtà più attive del territorio, accademiche e industriali, per arrecare benefici tangibili alle popolazioni di pazienti e ai singoli individui malati alla ricerca di risposte terapeutiche per le proprie necessità.